Escursione in montagna

 

  

La nostra Associazione Sportiva in collaborazione con l’Associazione “Camminare i Peloritani” organizza un week-end all’insegna del benessere e della natura nel Comune di  Montalbano Elicona (prov.Messina). L’evento fortemente voluto dall’Amministrazione comunale e coordinato dal dott.Biagio Cuffari, esperto allo sport del Comune, si svolgerà nel week end dell’1 e 2 giugno. 

 

Programma  “Per i Sentieri di Montalbano Elicona”

1 giugno 2019

  • 14:00 – 15:00 Accoglienza partecipanti e sistemazione negli alloggi
  • 16:00-18:00  Visita ai megaliti dell’Argimusco
  • 19:00 Visita  al Castello costruito nel XII secolo (all’interno museo delle Armi  e mostra fotografica per ripercorrere la secolare storia di Montalbano e di tutta la Sicilia)
  • 20:30  Serata in pizzeria a seguire Sangria Party

2 giugno 2019

  • 8:00 Ritrovo in piazza e trasporto in bus fino Bosco di Malabotta
  • 8:30 Escursione sul Sentiero dei Patriarca 
  • 11:30 Rientro in pullman per Montalbano
  • 13:00 Pranzo con prodotti tipici e Sorteggio premio “Allianz” 
  • 15:00 Visita al laboratorio degli artigiani
  • 17:00 Saluti finali e rientro a casa

 

Prenotazioni e informazioni

Compila il modulo di adesione sul nostro sito per darci  la tua adesione 

Per informazioni contatta Filippo Impellizzeri 349/1971841.

 

Descrizione generale del bosco di Malabotta

Per vivere l’emozione più intensa, e magari scambiarsi promesse d’amore, bisogna spostarsi di poco dal Bosco di Malabotta, dove si trova il sito megalitico dell’Argimuseo, oggi Riserva Naturale Orientata. Si estende su un vasto pianoro che si erge a 1200 metri sul mare, in un’area a nord dell’Etna, al confine tra i monti Nebrodi e i Peloritani. Quando si raggiunge questa zona ciò che scioglie il cuore è il sorprendente panorama: lo sguardo spazia a Nord su verdi distese di campi degradanti verso il Mar Tirreno fino a raggiungere le Isole Eolie; a Sud, oltre la valle dell’Alcantara, sulla maestosa mole del vulcano Etna: ad Ovest si scorge distintamente Capo Calavà sulla costa nei pressi di Gioiosa Marea, più in fondo Cefalù, mentre ad Est il Capo di Milazzo, e più a Sud-Est l’inconfondibile Rocca di Novara di Sicilia.

clicca per ingrandire fonte: www.fiesicilia.it

Dettagli sul Sentiero dei Patriarca

Trasferimento dal borgo di Montalbano al punto di partenza dell’escursione presso l’ingresso del bosco di Malabotta km 9,00. Il bosco di Malabotta è una riserva naturale gestita dall’azienda regionale Foreste e Demanio. Un bosco caratterizzato dalla presenza di alberi secolari di Roverella alcuni da un tronco ed un altezza maestosa, alcuni presentano un portamento regale che può raggiungere i 30 metri di altezza.  Il sentiero dei patriarchi si snoda all’interno del bosco, che fu riserva di caccia  di Federico II che proveniva dal nobile borgo di Montalbano, scelta come residenza benefica e salutare. 

Percorso ad anello di km 10, profilo altimetrico 1152 a 1333 m s.l.m.. Differenza altimetrica 181 m. con ascesa totale 329 m. e discesa totale 331 m. Ascesa totale é la somma di tutte le variazioni di altezza “positive” che sono state percorse in un tragitto. Dal parcheggio all’ingresso del bosco si scende a destra lungo una sterrata attraverso un fitto bosco di cerri, faggi e castagni, raggiungendo la ex caserma forestale, dove è possibile la sosta e rinfrescarsi. Proseguendo tra splendide piante di faggio con agrifoglio sparso si risale verso la sommità del Vallone Ca Devanne da dove, deviando a sinistra, si raggiunge la dorsale in prossimità di Serro Faita. Costeggiando le cime più alte della Riserva quali Pizzo Petrolo (1337 m.), Rocca Vuturi (1325 m.), monte Croce Mancina (1341 m.) si ritornerà all’area attrezzata di Monte Cerreto (1280 m.). Lungo la dorsale non sfuggiranno cer­tamente le piante secolari di Roverella dalle forme articolate e maestose. La dorsale è anche il luogo ideale per vedere volteggiare diverse specie di rapaci. Da qui, oltre a potere ammirare dall’alto i magnifici boschi della Riserva, si aprono panorami suggestivi sull’Etna, sulla Valle Alcantara e sulle cime più alte dei Peloritani (Montagna Grande, Rocca Salvatesta o di Novara).rassino ed il Salice

 

Punto di partenza

Profilo altimetrico

Tracciato

 

Consigli abbigliamento per l’escursione 

Di prossima pubblicazione

Prenotazioni e informazioni

Compila il modulo di adesione sul nostro sito per darci  la tua adesione. Per informazioni contatta Filippo Impellizzeri 349/1971841.

Mappa della città

 

Clicca per ingrandire la mappa

Informazioni logistiche

In macchina

Da Messina (circa 72 km,  1h e 10 min): prendere l’Autostrada A20 Messina – Palermo fino all’uscita Falcone; alla rotonda subito dopo il casello autostradale tornare indietro (come per riprendere l’autostrada) e prendere la prima a destra. Per arrivare a Montalbano, che dista circa 20 km, basta seguire la segnaletica (qui la mappa con il percorso esatto da Falcone).

Da Palermo (circa 190 km,  2h e 10 min da viale Regione Siciliana): prendere l’Autostrada A20 Palermo – Messina fino all’uscita Falcone e proseguire verso Montalbano (vedi sopra)

Da Catania (via autostrada): prendere l’Autostrada A18 Catania – Messina e, a seguire, l’autostrada A20 Messina – Palermo fino all’uscita Falcone e proseguire verso Montalbano (vedi sopra)

Da Catania o da Taormina (via Etna): uscendo da Catania è possibile percorrere l’Autostrada A 18 fino allo svincolo di Fiumefreddo. Procedere lungo la strada Linguaglossa – Randazzo – Santa Domenica Vittoria, raggiungendo il bivio di Favoscuro e dunque proseguire verso Montalbano.

In autobus

E’ possibile arrivare a Montalbano anche tramite gli autobus dell’AST.

>>Clicca qui per gli orari delle corse <<

Immagine del paese